Alcuni consigli pratici per illuminare il tuo acquario con i LED e salvaguarare l'abitat naturale, tenendo sotto controllo la sicurezza del tuo impianto.

Se sei un appassionato degli acquari anche tu ti sarai chiesto come illuminarlo con i Led in modo corretto. Per questo ho scritto un articolo in cui ti spiego a cosa devi fare attenzione ed i principi fondamentali che devi rispettare perchè tutto funzioni.

Dobbiamo dire innanzitutto che il primo obiettivo che si desidera raggiungere è quello ovviamente di vedere i pesci che spesso con fatica si è acquistato per il proprio acquario ma occorre farlo bene e soprattutto senza danneggiare i pesci stessi.

Per questo motivo suggeriamo di utilizzare luci LED cold white o per meglio dire a luce fredda cosi da ottenere una luminosità elevata che enfatizzi colori e forme. Non sto dicendo che non puoi usare LED di altri colori ma la luce di colore bianco è assolutamente priva di quella porzione di luce rossa, presente nello spettro visivo. Questa assenza favorisce una migliore crescita della vegetazione presente nel tuo acquario.

Quanti watt per litro devo usare per il mio acquario?

Risulta molto difficile fare un ragionamento matematico al riguardo e spesso le esperienze personali possono aiutarci in tal senso. Abbiamo letto di acquari da 5 litri di acqua con un rapporto di 0,5W/l e di circa 0,25 per quelli da 35 litri. Ci sembrano senza dubbio dati corretti e che rispettano le indicazioni che spesso i manuali in tal senso suggeriscono.

Per una corretta crescita delle piante che hai installato nel tuo acquario è fondamentale che tu curi con attenzione l’impianto di illuminazione. Avrai imparato anche tu a scuola che la luce aiuta lo sviluppo della clorofilla (fotosintesi clorofilliana), sia in senso strutturale che salutare.

Quanto deve rimanere accesa la luce in un acquario?

La luce nel tuo acquario dovrebbe rimanere accesa almeno 12 ore al giorno. Questo ti permetterà di conservare il tuo abitat artificiale in modo ottimale. Ti suggerisco però di tenere sempre il tuo impianto sotto controllo, sia per un discorso di sicurezza ma soprattutto perchè sarai tu l’artefice del tuo sole.

Questo non significa che dovrai stare giorno e notte a sorvegliare il tuo acquario ma se sei un tipo di che ama osservare ma non curare, l’acquario non fa per te. Scegli un’altra passione. I pesci ne saranno felici!