Scopriamo come valorizzare il sottotetto con la giusta illuminazione

Non è raro trovare abitazione nelle quali è stata ricavata una mansarda e per questo motivo risulta indispensabile capire come si illumina una mansarda in modo corretto. La mansarda è una stanza appunto ricavata da un sottotetto composta da finestre, solitamente nella parte più inclinata del tetto, o lucernari. Il tetto caratteristico della mansarda rende difficile non solo l’arredamento di questo spazio ma soprattutto il tipo di illuminazione che si deve adottare.

Solitamente si sconsiglia l’uso di lampadari o luci a sospensione in ambienti come la mansarda proprio perchè la loro struttura occupa troppo spazio e potrebbe limitare gli spostamenti al suo interno. Non essendo orizzontale il soffitto e in moltissimi casi con la presenza di travi a vista io suggerisco sempre l’impiego di lmapade da terra o da soffitto a plafone la dove esista una superficie di spazio piano che ne consenta l’installazione.

Se il vostro caso è quello di una mansarda con soffitto a travi potreste valutare l’installazione di elementi a spot orientabili da posizionare fra gli spazi ricavabili fra trave e trave che si occupino di valorizzare la gradevole struttura del soffitto. Non cercate di riempire la mansarda con troppe lampade perchè questi spazi sono molto più apprezzabili quando rispettano in toto la presenza sia di luce che ombre che ammorbidiscono i colori generali.

I sistemi a cavi tesi paralleli sono soluzioni luminose nate proprio per ambienti come la mansarda e permettono di realizzare una sorta di percorso luminoso che non attaccandosi al soffitto vi permetterà di illuminare lo spazio pur senza avere un soffitto orizzontale. Ricordatevi però di scegliere lampade a risparmio energetico cosi da mantenere un approccio eco-sostenibile anche nella mansarda.

Illuminare una mansarda