Mi è capitato recentemente di leggere una domanda molto interessante all’interno di un forum dedicato al mondo dell’arredamento che riguardava come illuminare le scale interne. La domanda era questa: ‘Illuminazione scale: quale è meglio secondo voi?’

Senza dubbio la questione è seria soprattutto dopo avere visto un formidabile impegno da parte di chi proponeva il quesito che addirittura allegava una serie di simulazioni tridimensionali alla domanda per aiutarci a capire.

Mi sento spinti ad aiutare questo navigatore cercando di condividere gratuitamente alcuni consigli interessanti su come procedere nell’illuminazione di una scala come quella presa in esame.

Di cosa parleremo:

Illuminare una scala con muri da entrambi i lati

Questo potrebbe essere il primo esempio di scala da considerare per un’ipotetica illuminazione. Immagina quindi di essere davanti ad ua rampa che è delimitata su tutti e due i lati da una parete. Si tratta di una di quelle scale cieche che spesso si trovano nelle abitazioni e che possono anche essere completamente prive di luce naturale. Come illuminarla?

Una cosa che puoi fare è illuminare la pedata di una serie di scalini presenti sulla rampa. Se il faretto da incasso che intendi utilizzare ha un profilo molto piccolo, potresti pensare di posizionarne uno per ogni scalino, altrimenti puoi tranquillamente optare per una soluzione a gradini alternati. Per capirci meglio, puoi illuminare uno scalino si ed uno no.

In questo caso non è indispensabile fare attenzione all’angolo di emissione del faretto perchè non ci sarà possibilità di abbagliamento. Tieni conto che se utilizzerai incassi privi completamente di ottica luminosa, potresti trovarti gli scalini illuminati ma la parete parallele completamente al buio. Non esagerare in tal senso e resta sempre su prodotti con un buon flusso luminoso e che siano in grado di colpire la parete parallela cosi da sfruttarla come superficie riflettente.

Esempio di stripled usate per illuminare scalinata fra due pareti

Illuminare una scala aperta con una doppia rampa

In questo caso ci troviamo davanti ad una soluzione che puoi trovare a casa. La presenza della ringhiera in questa tipologia di scale rappresenta spesso un ostacolo perchè non si capisce bene dove posizionare la luce e servire allo stesso tempo lo scalino.

Una soluzione luminosa possibile, potrebbe essere inserire dei profili Led reaizzati con delle stripled che illumini la pedata dello scalino interamente, oppure posizionare sul soffitto della scala stessa degli incassi o delle lampade a soffitto puntiformi che emettano luce diffusa in grado di colpire una buona porzione della scala stessa.

Essendo il soffitto sopra la scala inclinato, fai attenzione a non mettere nulla di sporgente perchè rischieresti di ottenere un effetto inclinato sbagliato ed antiestetico. Se invece opti per gli incassi, scegli faretti a luce diffusa anche diffondente o orientabili in grado di rioettenere il parallelismo a terra proprio grazie al loro cablaggio direzionale.

Illuminare una scala a chiocciola

La scala a chiocciola è uno dei terrori dei progettisti della luce ma anche in questo caso, sedersi a tavolino per ragionare può fare al differenza. Anche in questa situazione, illuminare una scala a chiocciola deve partire da alcuni punti fermi su cui basare il tuo impianto. Avrai la necessità di illuminare il percorso e gli scalini, se potrai anche la struttura stessa della scala che risulta sempre molto originale.

Per illuminare queste aree puoi optare per stripled di contorno, l’ambiente circostante alla scala in modo che risulti comunque ben visibile e se la scala a chiocciola si sviluppa su un perno centrale distante dalla sua struttura, potresti valorizzarlo con luce dall’alto verso il basso.

In questi casi, il consiglio principale che mi sento di darti è quello di essere presente prima che la scala venga installata perchè quello è il momento in cui dovrete pensare alla soluzione luminosa. La scala a chiocciola se già installata può rivelarsi un vero e proprio rompicapo.

Illuminare una scala condominiale

Le rampe di scale in un condominio riservano sempre alcune sorprese. Per prima cosa devi fare attenzione a renderla ben visibile su tutti i piani nei quali si sviluppa. Puoi optare per due soluzioni principali, una centralmente attraverso un lampadario a sviluppo verticale e luce diffusa, una seconda sfruttando le varie pareti che ti accompagneranno sulle varie rampe.

Ci sono situazioni in cui puoi ottenere un risultato luminoso più che sufficiente anche solo installando lampade da parete nei vari pianerottoli e coprire l’inizio e la fine di ogni rampa illuminando il pianerottolo corrispondente.
div id=”argomento5″>

Illuminare una scala a giorno in appoggio a una parete

La scala a giorno è una delle mie scale preferite. Si tratta, a volte, di una soluzione che sembra mostrare gli scalini come se uscissero direttamente dal muro. In questo caso è importante che fai attenzione a due cose principali. Quello che ti serve è illuminare lo scalino e niente altro, le sorgenti luminose che adotterai potrebbero vedersi a distanza e quindi interferire con la tua vista.

Per queste due ragioni puoi scegliere di illuminare i vari scalini con faretti da incasso a luce asimmetrica che ti garantiranno luminosità e confort visivo. Di cosa si tratta? I faretti da incasso a luce asimmetrica sono prodotti luminosi dove la sorgente è stata spostata rispetto al centro assoluto della struttura. La lampadina solitamente è messa in alto ed inclinata a 30/45° verso il basso.

La soluzione di inclinare la sorgente e renderla più arretrata non ti permette di vederla anche a distanza o quanto meno di limitarne di molto l’effetto accecante. Scegliere di inserire luci da incasso ad emissione diretta vorrebbe dire non poterti avvicinare alla scala con tranquillità.

Scala a giorno illuminata dal basso

Non sottovalutare l’illuminazione della tua scala

Ora che sei arrivato a questo punto, avrai capito che non devi sottovalutare l’illuminazione di una scala solo perchè pensi che le altre luci sopperiranno. Architettura dello spazio, posizione e tipologia, hai imparato essere elementi indispensabili per valutare attentamente quali luci scegliere.

Ricordati che design non sempre vuol dire funzionalità. Potenza non vuol dire sempre confort visivo. Cerca di seguire questi consigli in modo da comprendere l’importanza di sviluppare un modo di ragionare ed approcciarti all’illuminazione della scala specifico. Il risultato? Illuminerai in modo consapevole.

Video tutorial sulla progettazione della luce su una scala