Ecco i principali software di calcolo illuminotecnico presenti sul mercato e le caratteristiche principali che li fanno differire l'uno dall'altro.

Recentemente ci è stata posta la domanda fatidica sui software di calcolo illuminotecnico. Quali software di calcolo illuminotecnico abbiamo a disposizione? Quale dobbiamo scegliere e poi utilizzare?

Innanzitutto diciamo che i principali software di calcolo illuminotecnico sono i seguenti:

  • Dialux
  • Litestar
  • Relux

Senza alcun dubbio questi tre software rappresentano i software per anotonomasia impiegati all’interno degli studi di progettazione illuminotecnica ed offrono un ottimo rapporto fra risultato tecnico e grafico.

Litestar è un software sia a pagamento che gratuito che permette la possibilità di utilizzare una vasta liberia di apparecchi illuminanti predefiniti seecondo dati fotometrici reali e la possibilità di importarne altrettanti attraverso un utility integrata.

Una delle funzioni caratteristiche di Litestar è l’impiego come motore di rendering del “photon mapping”. Molti di questi software di calcolo illuminotecnico offrono infatti oltre ad un risultato in termini di quantità e qualità di luce anche una rappresentazione virtuale dello spazio illuminato.

Relux è un software molto noto e assolutamente gratuito in grado di calcolare sia l’illuminazione naturale che artificiale anche contemporaneamente. Un plug-in integrato, chiamato Vision, permette inoltre la simulazione tridimensionale degli spazi, impiegando il motore di rendering “Radiance” per la gestione delle texture di molti materiali. Il “Ray trancing” consente poi l’inserimento di specchi e materiali trasparenti.

Dialux è un ulteriore software gratuito che permette l’installazione di numerosi plug-in forniti dalle stesse case produttrici per arricchire il suo archivio fotometrico. Utilizza “pov-ray”, programma di ray tracing come motore di rendering e permette il calcolo sia con luce naturale che artificiale.

Il software permette l’importazione e l’esportazione da tutti i programmi CAD e di visualizzare il rendering del progetto con qualità fotografica e Raytracer integrato.

Quale software di calcolo illuminotecnico scegliere?

I risultati illuminotecnici ottenibili con questi tipi di software di calcolo illuminotecnico sono simili e si evidenzia comuque un omologazione di risultati tecnici per tutti e tre i software di cui abbiamo parlato.

Peculiarità o propenzione per l’interazione sui solidi, sulla modellazione delle forme, sottrazione dei solidi e curvatura delle linee potrebbero essere alcuni discriminanti che vi aiuteranno nella scelta del vostro software di fiducia.

Crediamo che solo l’uso e la personalizzazione degli strumenti possano rispondere alla domanda qual’è il software che fa per voi. Facilità di utilizzo, familiarità con gli strumenti a disposizione e soddisfazione nei risultati ottenuti possono essere un indizio su cosa dovete utilizzare come “il vostro software di calcolo illuminotecnico”.

Nei prossimi articoli approfondiremo questo argomento entrando nel merito di uno degli strumenti che apprezziamo di più per il calcolo illuminotecnico.