Come procedere quando si deve illuminare una camera da letto e non ritrovarci privi della giusta illuminazione nelle zone fondamentali.

State ristrutturando la vostra cosa oppure ne state costruendo una da zero ed illuminare la camera da letto senza sbagliare è senza dubbio uno dei tasselli che non potete mancare. Che cosa vuoi che ci voglia per illuminare bene la mia camera da letto? Una luce centrale e qualcosa per leggere, con questo ho risolto tutti i miei problemi? Con queste soluzioni sei sicuro di avere considerato tutte le possibili problematiche? Vediamo insieme a che cosa devi fare attenzione.

Le regole fondamentali da tenere in considerazione sono senza dubbio tre e che vanno dalla creazione di un’illuminazione adeguata alla location, lampade e lampadari funzionali e una quantità di luce che rispetti la convivenza con chi dormirà accanto a te. Con queste tre regole farai attenzione non solo a realizzare un impianto esteticamente accattivante ma soprattutto funzionale e che ti garantisca una buona quantità di luce quando userai la camera da letto per vestirti e una luce d’atmosfera per i tuoi momenti intimi.

Le linee guide sull’illuminazione della camera da letto

Le linee guida, che io spesso non prediligo, suggeriscono un valore medio di illuminazione che si aggiri fra i 250-300 lux e questo potrà essere facilmente raggiungibile se adottate una potenza non inferiore a 100-150W. Preoccupatevi invece di valutare la possibilità di ottimizzare i costi energetici della luce presente in questa stanza perchè la camera da letto potrebbe incidere sugli assorbimenti complessivi di casa.

Una soluzione ideale potrebbe essere quella di adottare tecnologia a Led anche nella camera da letto ed optare per una temperatura di colore a luce bianca la dove saranno presenti colori tenui e molto saturi. La suddivisione di almeno tre linee di luce, una per la luce generale, una per l’armadio (se presente in stanza) ed una per la lettura vi permetterà di gestire le accensioni delle luci nelle varie circostanze che si andranno a creare. Se invece nella stanza fossero presenti colori e materiali caldi una temepratura di colore a luce calda sarà la scelta ideale e vi garantirà anche un’atmosfera molto reale e simile alla luce diurna.

A questo punto sarà il turno della luce sui comodini o quella denominata da lettura. Ricordatevi sempre di utilizzare luci orientabili e non diffuse se desiderate leggere, solo in questo modo potrete rispettare chi dorme accanto a voi ovostro figlio se dorme ancora con Voi. Alcuni optano addirittura per faretti da incasso posizionati proprio sulla perpendicolare dei comodini ma vi sconsiglio vivamente questa soluzione perchè spesso infastidisce chi è sdraiato sul letto e disgraziamente si posiziona di fianco per leggere.

Valorizzare la zona dell’armadio è fondamentale

In molte camera da letto è presente anche la zona armadio e questo tipo di area richiede sempre un’attenzione particolare. Trattandosi di un elemento profondo e che spesso contiene colori e sfumature di colore è indispensabile realizzare un’illuminazione che tenga conto della necessità di vedere bene i vestiti che alloggiate negli armadi cosi da non riscshiare di vestirvi in modo casuale.

L’installazione di faretti da incassi paralleli all’armadio stesso saarà senza dubbio la soluzione più facile e diretta ma ad oggi molte aziende provvedono in modo indipendente a realizzare un’illuminazione specifica proprio per l’interno dell’armadio. Un consiglio spassionato è quello di non spendere soldi in impianto che non potrete gestire e che spesso non si integrano con il resto delle scelte che avete fatto per la camera da letto.