Semplici consigli per non trascurare le piante del tuo giardino e illuminarle in modo da valorizzarle senza sprechi.

Un piccolo ulivo, alberi sempreverdi, calendule e molte altre ancora sono fra le piante ornamentali più utilizzate nella realizzazione di un piccolo giardino privato. Capire come reallizare una perfetta illuminazione degli alberi del tuo giardino diventa quindi un elemento per valorizzare il tuo angolo verde.

Proprio all’illuminazione della tua pianta da giardino spesso viene dedicata l’attenzione principale per la valorizzazione del tuo piccolo angolo verde. Detto questo risulta ovvi che si possono presentare una serie di quesiti relativi alla giusta illuminazione della tua pianta di medie piccole dimensioni all’interno del tuo giardino privato. ‘La soluzione che mi hanno suggerito è quella di un picchetto alla base del mio ulivo’, questa per esempio è una delle domande che spesso ci capita di sentire da clienti che contattano il nostro studio, oppure, ‘meglio illuminare con un faretto da incasso oppure con un piccolo proiettore?’.

Meglio impiegare prodotti a LED o altro?

Per prima cosa occorre fare chiarezza su alcuni aspetti tecnici che possono aiutarci a valutare bene che cosa scegliere come tecnologia illuminante, perché sceglierla e qual’è il corretto posizionamento di una lampada per l’illuminazione di una pianta da giardino privato.

Per prima cosa diamo una risposta alla domanda relativa al tipo di tecnologia da scegliere, alogena, fluorescenza o LED? Il prodotto a Led è sicuramente l’oggetto del momento ma spesso scoraggia l’acquirente per una variabile che non si può sottovalutare, quella del costo. Certo che valutare le caratteristiche del tuo impianto, le modalità con la quale lo accenderai ed il contesto nel quale verrà inserito il prodotto sono aspetti che ti aiuteranno moltissimo nella scelta di un prodotto rispetto ad un altro.

Innanzitutto sarà opportuno che tu valuti come intendi accendere la luce sotto il tuo albero da giardino, l’albero verrà illuminato attraverso una linea di luce collegata ad un temporizzatore? Ti verrà installato un sensore crepuscolare per l’accensione della linea di luce relativa alla tua pianta? Se la tua risposta è si, allora farai bene a valutare le problematiche relative all’installazione di un prodotto alogeno rispetto ad una sorgente a risparmio energetico, che sia un Led o una lampada a fluorescenza.

Senza nessun pericolo di smentita la nuova tecnologia a LED oggi offre un’ottima resa luminosa anche per i prodotti da esterno con un bassissimo consumo energetico e pertanto si tratta sicuramente al momento della soluzione migliore per l’illuminazione di una pianta di piccole dimensioni. Tale scelta ti offrirà un basso indice di manutenzione, perché un prodotto a LED di medio valore garantisce tempistiche di intervento sul cablaggio lunghissime, quindi bye bye elettricista!

Naturalmente, nel caso in cui siano presenti già impianti illuminanti nello stesso giardino o nelle immediate vicinanze che presentano l’installazione di altre sorgenti di luce non a LED dovrai fare attenzione ad utilizzare prodotti con il LED senza emissione di UV. Le differenze di colore e tipologia di illuminazione saranno molto evidenti e molto difficili da far coesistere, a meno che tu non abbia il supporto di un professionista dell’illuminotecnica che ti aiuterà a equilibrare i due impianti. Resta adesso da capire dove installare il prodotto e che tipologia di oggetto scegliere, un proiettore oppure un incasso? Questa è domanda di non facile interpretazione ma che riteniamo possa essere affrontata con serenità stando sempre ben attenti a non farsi prendere dalla frettolosità.

Qual’è la posizione migliore per illuminare la mia pianta?

Se dovete illuminare una pianta che per il momento, vuoi perchè piantata da poco, vuoi perchè si tratta di un albero che nel tempo cambierà sia forma che dimensioni, ti suggeriamo di installare un impianto di illuminazione a proiezione in modo che ti sia facile adattarne l’orientamento del flusso in base alle nuove esigenze di dimensioni della pianta che la possibile valorizzazione di zone di tuo gradimento.

Se invece avrai a tua disposizione una pianta che già si trova nella sua forma finale si potrà valutare l’installazione anche di un prodotto da incasso, più sicuro dal punto di vista funzionale, meno ingombrante e performante anche in diverse situazioni esterne. La variabile dell’installazione di un picchetto anzichè della installazione fissa tramite calata di cemento crediamo sia assolutamente una variabile a totale discrezione del cliente, che potrà valutarne l’efficacia non tanto per la facilità di spostamento del prodotto ma per l’immediata installazione nel terreno a costo zero.

Sperando di essere stati esaustivi nella nostra spiegazioni restiamo a vostra completa disposizione per qualsiasi chiarimento o commento in merito all’argomento, aspettandovi numerosi al prossimo approfondimento sul mondo dell’illuminotecnica.

Proiettore per illuminazione piante

L’illuminazione dal basso permette la valorizzazione degli alberi in altezza.