Impariamo insieme il significato di watt, lumen, lux e tutte le grandezze fotometriche che ti serviranno per il tuo progetto di luce.

Vi piacerebbe sapere tutto quello che c’è da sapere sulle grandezze fotometriche in illuminotecnica? No potete perdervi questo nuovo articolo che vi parlerà dettagliatamente delle grandezze fotometriche e delle loro unità di misura. Per prima cosa occorre fare una precisione in merito al fatto che le grandezze fotometriche sono basate sul caso ideale di sorgenti puntiformi. Questo significa che si fa sempre riferimento a sorgenti nelle quali tutti i raggi luminosi partono da un punto solo.

Risulta evidente quindi che tutte le sorgenti luminose conosciute, anche quelle più piccole, quando le osserviamo ad una certa distanza e ci allontaniamo piano piano, quella sorgente ci appare con dimensioni sempre minori. Quando questa distanza diventa molto grande rispetto alle dimensioni del corpo lampada osservato possiamo riferirci a quella sorgente come ad un punto solo.

Le grandezze fotometriche che andreamo a definire insieme sono le seguenti:

  • flusso luminoso;
  • intensità luminosa;
  • illuminamento;
  • luminanza.

Come si definisce il flusso luminoso?

Il flusso luminoso rappresenta l’energia irradiata in ogni secondo dalla sorgente di luce, riferita alla sensibilità spettrale del vostro occhio. L’unità di misura del flusso luminoso è il lumen, il cui sombolo è lm.

Facciamo un esempio per capire meglio che cos’è il flusso luminoso ipotizzando che la sensibilità relativa dell’occhio umano è massimo per la lunghezza d’onda di 555nm (vicino al colore giallo – verde). Un watt di potenza radiante in corrispondenza di questa lunghezza d’onda equivale a 683 lumen.

Sono strettamente connessi con il flusso luminoso le efficienze luminose delle lampade per cui si dice che l’efficienza luminosa di una lampada il rapporto proprio fra il flusso luminoso che emette (in lm) ed il valore della potenza elettrica (in watt) che quella lampada assorbe. Per questo motivo l’efficienza luminosa delle lampade viene dunque espressa in lm/W.
grandezze fotometriche

Cos’è l’intensità luminosa?

L’intensità luminosa, verso una precisa direzione, è il flusso emesso per unità di angolo solido in quella precisa direzione. In generale una sorgente luminosa non irradia mai il flusso luminoso in modo uniforme in ogni direzione dello spazio, nonostante questo, se in una direzione rappresentiamo un cono molto stretto che ha per origine il centro della sorgente stessa, il flusso luminoso compreso all’interno di questo cono sarà caratterizzato da una distribuzione del flusso uniforme.

Il simbolo dell’intensità luminosa è l e l’unità di misura è la candela (simbolo cd).  Negli ambienti di lavoro, dove per esempio vi è la presenza di videoterminali, risulta essenzale controllare i valori delle intensità lumionse delle lampade scelte in determinate direzioni per evitare affaticamente visivo e poco confort.

Cosa si intende per illuminamento?

L’illuminamento è il valore del flusso luminoso che incide o si riferisce all’unità di area. Il simbolo dell’illuminamento è E, mentre la sua unità di misura è il lux. Il valore dell’illuminamento medio (Em) relativo ad un piano determinato e sul quale incide un flusso luminoso specifico è dato dal rapporto fra il flusso incidente e l’area corrispondente.

Il flusso luminoso sarà espresso in lumen, l’Area in metri, mentre il risultato dell’illuminamento medio in lux. Per esempio, in estate, con il sole allo Zenit, si avrà un illuminamentodi circa 100.000 lux, mentre di inverno circa 10.000 lux. Di notte invece, si avrà un illuminamento di 0,25 lux circa.

Parliamo di luminanza e del suo significato

Vi è un evidente differenza fra illuminamento e luminanza e questo perchè la luminanza è il rapporto fra l’intensità luminosa che proviene da una superficie luminosa rispetto alla direzione del nostro punto di osservazione e l’area della proiezione ortogonale di quella determinata superficie rispetto al piano ortogonale di quella direzione.

Il simbolo della luminanza è L e la sua unità di misura è la candela per metro quadrato (cd/mq).