Ci siamo! Dal 1 settembre scatta il divieto di vendita delle ultime lampadine ad incandescenza in circolazione, quelle di potenza compresa tra i 25 e i i 40 watt. Sono passati ben 130 anni dalla loro invenzione e sembra proprio che il loro tempo sia ormai trascorso. In base alla normativa europea sull’ECODESIGN o direttiva EUP (Energy Using Products) 2005/32/EC.

Ovviamente questo divieto si estenderà dal primo settembre 2016 alle lampade alogene a bassa efficienza. Tutto sembra proiettarsi al risparmio energetico e questo non può fare altro che rincuorarci visto le numerose alternative oggi presenti sul mercato. Secondo la Commissione Ue, entro il 2020 avremmo un risparmio energetico pari al consumo di 11 milioni di famiglie all’anno e ad una riduzione stimata di emissione di anidride carbonica di 15 milioni di tonnellate all’anno.

divieto-lampadine02

Presto non potremmo comprare più le lampadine ad incandescenza!

Sempre riportando le stime della Commissione Ue, le lampadine fluorescenti costano ovviamente di più inizialmente ma si stima un risparmio almeno di 50 euro all’anno in bolletta se ciascuno di Voi cominciasse da subito a sostituire le sue vecchie lampadine. Tutto questo risulterebbe ancora più conveniente se tutti passassero ai Led.

Voi che cosa farete?