Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura questo è il nome dei tre fisici che hanno vinto il Premio Nobel per la fisica 2014 con l’invenzione rivoluzionaria dei Led Blu. Durante la premiazione di questo prestigioso riconoscimento lo slogan proposto è stato: ‘una nuova luce per illuminare il mondo’. Mai slogan è stato più azzeccato se pensiamo che effettivamente questa nuova tecnologia ha rivoluzionato non solo il mondo dell’illuminazione ma anche della produzione di corpi illuminanti. I tre ricercatori del giappone hanno sviluppato i Led blu rendendoli componenti elettronici presenti su moltissimi dispositivi tecnici, come televisori, torce e ovviamente lampade di design.

Questa ricerca risale agli anni ’90 ed oggi ne comprendiamo finalmente la portata. Molti ritengono che i Led non siano soltanto un vezzo del nostro tempo ma dobbiamo ammettere che il volume produttivo legato a questa tecnologia dimostra la loro validità e come si stia evolvendo questa tecnologia in modo esponenziale.

La motivazione per questo premio è stata legata a ciò che questa scoperta ha reso possibile, luce bianca, risparmio energetico ed un confort visivo notevole. Considerando che i Led di colore bianchi esistono proprio sulla base di un chip Led di colore blu, comprendiamo ancora meglio la portata della scoperta di questi scienziati. Insomma, una grande scoperta su un piccolo oggetto che rivoluziona il mondo presente. Inizia sempre tutto cosi, non pensate?