Uno speaker wireless con 10 ore di autonomia, un design tridimensionale ed una buona riproduzione del suono.

La maggior parte degli altoparlanti bluetooth presenti sul mercato sono spesso molto essenziali nel design e trascurati nei dettagli. Per questa ragione ho deciso di recensire questo piccolo speaker bluetooth che si distingue per l’originale design frontale che sembra quasi tridimensionale.

Si tratta dell’altoparlante bluetooth Sumgoot F6 e mi ha stupito per la grande durata della batteria e la possibilità di collegarlo con qualsiasi dispositivo mobile anche a grande distanza. Questa è la mia personale recensione.

Il contenuto della confezione

Lo speaker Sumgoot F6 arriva una scatola di cartone rigido a chiusura magnetica di colore bianco ed al suo interno vi è davvero l’essenziale. All’interno ho trovato l’altoparlante bluetooth, un cavo di ricarica dotato anche di cavo AUX ed un manuale per la configurazione in italiano.

Direi che la confezione mi è piaciuto ed è risultata molto resistente. Basta considerare che il corriere deve avere trattato il pacco in modo indecente e una grossa ammaccatura sul cartone lo ha evidenziato. Il risultato? Nessun danno per lo speaker!

Il design e le caratteristiche del Sumgoot F6

Come vi ho detto, la prima cosa che caratterizza questo altoparlante bluetooth è il design frontale. La struttura ha la forma di un trapezio e sembra che la Sumgoot abbia voluto creare un disegno quasi tridimensionale. Questa scelta non solo rende molto carino lo speaker ma nasconde perfettamente gli altorparlanti al suo interno.

Le dimensioni dell’altoparlante sono contenute e non superano i 173mm di larthezza ed i 63mm di altezza. La profondità dello speaker è di 59mm e lo rende posizionabile su qualsiasi piano senza ingombri eccessivi. La batteria da 2600mAh dura tantissimo e questo è un vantaggio per un dispositivo che usi principalmente per ascoltare meglio la musica in movimento.

Le funzionalità dello speaker Sumgoot F6

L’altoparlante è in grado di connettersi con dispositivi mobili sia Android che iOS senza alcun problema. Io l’ho connessa con un iPhone ed un Huawei e devo ammettere che entrambi gli smartphone si sono collegati senza alcun problema. Devo ammettere che l’iPhone è molto più veloce nella connessiona ma questo poco influisce sull’ascolto.

La cassa si collega fino ad una distanza di circa 20m ed io devo dire che lo fa senza sconnessioni o tentennamenti in riproduzione del suono. Ho effettuato una ricerica completa in circa 5/6 ore e dopo circa 5 giorni l’altoparlante bluetooth è ancora ben carico.

Nella parte posteriore dello speaker sono presenti un pulsante per l’accensione (ON/OFF), un jack per le cuffie, una presa USB, un ingresso AUX e per finire una presa SD per la tua memoria dati. In alto a destra si intravede anche il foro del microfono.

La prova sul campo del Sumgoot F6

Ho provato l’altoparlante sia in modalità FM, la più scarsa fra le tre provate, che in modalità streaming. La radio è forse l’anello debole di questo altoparlante bluetooth perchè il suono è metallico e molto poco corposo. Il display posto sulla parte superiore è molto semplice e presenta i tipici comandi da radio FM.

Si possono memorizzare alcune stazioni preferite, scorrere le stazioni memorizzate avanti ed indietro, avviare e stoppare la musica con un semplice pulsante (stop/play). Pensate, insomma, di avere un tradizionale pannello da radiolina anni ’80.

Le mie conclusioni su questo speaker bluetooth

Il design mi piace molto, le dimensioni sono compatte ma il suono non è davvero fra i migliori. Per capisci, ho sentito di meglio!
Le funzioni ci sono tutte e l’accoppiamento bluetooth funziona bene ed è stabile anche a distanza. La funzione FM è il tallone di Achille dell’altoparlante ma il prezzo del prodotto lo rende comunque un regalo fattibile.

Galleria fotografica