Blogger
Sono un blogger professionista appassionato di tecnologia e smart lighting. Questo è il mio…
IN EVIDENZA
  • Nuovo dimmer switch 2021 di Philips Hue

    Philips Hue presenta un nuovo dimmer switch e due lampade

Mettiamo a confronto le lampadine led, fluorescenti e ioduri

Secondo voi chi vincerebbe fra le lampadine Led, le fluorescenti e le ioduri? Noi le abbiamo fatte salire su un ring ipotetico e decretato un vincitore.
led versus incandescent

Vi siete mai chiesti chi vincerebbe se potessimo far scontrare tre diverse tecnologie luminose ed altrettanti lampadine? Secondo voi, chi vincerebbe fra le lampadine Led, quelle fluorescenti e le ioduri metallici? Forse starai pensando che le lampadine a Led vincono a mani basse ma non è cosi semplice lo scontro. Ciascuna di queste tecnologie luminose presenta dei punti deboli e dei punti forti ed occorre metterli a confronto per capire esattamente chi la spunterà. Non pensi?

Il primo gancio al mento il Led lo sferra subito mettendo in campo l’assenza di emissione di raggi ultravioletti che garantisce un elevato confort visivo e la conservazione di molti materiali colpiti dal suo flusso luminoso. Le fluorescenze e le lampadine a ioduri non possono che incassare il colpo.

Le fluorescenti si alleano con le ioduri e provano a giocare la carta della temperatura sviluppata ma il Led si difende veramente alla grande perchè l’assenza di infrarossi tiene molto sotto controllo la temperatura. Si comincia allora a lavorare ai fianchi avanzando con le tempistiche di accensione e la fluorescenza tiene testa ma le ioduri cadono al tappeto. Il Led? Senza alcun problema schivano il colpo e iniziano a gongolare per le molte caratteristiche positive migliori rispetto alle dirette avversarie. Il Led non solo non scalda molto ma si raffredda con facilità e non ha nessun rischio di esplosione.

Ci vorrebbe un time-out per riorganizzare le idee ma quando il Led avanza con una necessità di manutenzione dilatata nel tempo, molto superiore a quella di fluorescenze e ioduri, l’arbitro (che poi sarei io) determina il KO tecnico. Ma dal pubblico si leva una voce che parla di costi superiori e potenze anche non entusiasmanti. Che dire? In alcuni casi hanno ragione ma la superiorità al momento è schiacciante e lo sviluppo nel settore è cosi serrato che ci aspettiamo una supremazia nel settore inarrivvabile.

Voi, su chi avevate puntato per la vittoria?

 

2 comments
    1. Ciao Antonio,
      è un piacere immenso leggere un commento come il tuo perchè racchiude tutto quello che in questi anni mi ha spinto a realizzare quello che fatto nel mondo dell’illuminazione.

      Sono tanti anni che con enormi fatiche spero di poter realizzare il sogno della mia vita, una community interamente dedicata all’illuminazione e all’illuminotecnica per “TUTTI”!!

      … sapesse come è difficile trovare qualcuno che in Italia sia disposto a fare crescere iniziative come questa.

      Proprio perchè mi segui voglio farti sapere che sto organizzando un’iniziativa straordinaria proprio per gli amanti della luce. Voglio organizzare la prima accademia dell’illuminotecnica online. Se vuoi saperne di più contattami al più presto e ti spiego che cosa voglio fare.
      Grazie ancora Antonio a presto.

      Ciao, Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo Precedente
illuminazione-palestra

Ecco come illuminare una palestra senza commettere errori

Articolo Successivo
wakeup-light-philips

Wake-up Light di Philips, risveglio al sapore di design

Articoli Collegati
Total
0
Share