AUTORE
Andrea Meini è un blogger professionista appassionato di informatica. Lavora da molto tempo nel mondo dell'illuminotecnica e della tecnologia. Collabora con diversi brand del mondo tech ed il fondatore di Idealight.it, uno dei blog più noti in Italia per la condivisione di guide e recensioni…
ULTIMA GUIDA TECH
  • Guida TikTok Now

    Cos’è TikTok Now e come funziona

Come si collegano correttamente le strisce a Led

Le strisce a Led sono una delle soluzioni luminose del momento e per questo motivo mi sembrava giusto scrivere un tutorial che ti spiegasse quali sono i passi che devi fare per collegarle correttamente. In questo post ti rammento quali step seguire e perchè.
Vari colori di strisce a led

Sono sicuro che anche tu ti sarai appassionato alle infinite soluzioni che ti permettono di ottenere le strisce a Led. Si tratta di una delle sorgenti luminose più usate ed abusate del momento ed in questo breve articolo voglio svelarti cosa devi fare per collegarle correttamente. Generalmente le strip Led sono vendute in bobine, dette anche roll, da 5 metri e composte con moduli da 3, 5 oppure 10 centimetri. L’alimentazione di una striscia a Led è solitamente a 12 o 24 volt e per questa ragione devi sempre fare attenzione alla polarità della corrente.

I Led sono diodi, il loro nome infatti te lo dice, ed è per questo importante che tu faccia molta attenzione al cavo negativo (solitamente di colore nero o marrone) e a quello positivo (rosso o azzurro). Cosa accadrebbe se tu sbagliassi a collegare i cavi invertendo la loro polarità? Potresti compromettere la durata del Led e soprattutto la sua efficienza.

Acquistare un prodotto che ha per caratteristica principale la durata e vederlo spegnersi in poche settimane sarebbe un contro senso non pensi? I diodi non hanno una grande capacità di sostenere tensione inversa e se tu invertissi i cavi daresti inizio proprio a questo problema rovinando la tua strip.

Tutte le strisce a Led funzionano a bassa tensione e a corrente continua, questo rende indispensabile munirsi di alimentatori adeguati, sia per qualità dei materiali che di potenza. Le lampadine a Led, per esempio, sono dotate di un alimentatore incorporato e non dovrai preoccuparti di adattarne uno.

La mia sequenza di installazione per una strip Led

1 Step
Collega il connettore che trovi nella tua roll all’alimentatore, controllando che sia della giusta potenza e del corretto voltaggio.

2 Step
Accendi adesso, solo adesso, l’alimentatore che avrai connesso alla linea elettrica.

3 Step
Pulisci la superficie dove intendi posizionare la striscia e applica la tua striscia. Se puoi, evita di posizionare la strip su una superficie senza piazzare prima un binario contenitore o una striscia di alluminio. Se lo farai, eviterai di vedersi staccare con il tempo la tua strip Led.

Potresti chiederti però: se io non avessi trovato un connettore rapido nella mia striscia, come faccio ad installarla? Bella domanda!

  1. Taglia la tua striscia tenendo in considerazione i punti di taglio che vedrai segnalati sulla striscia stessa.
  2. Ripulisci i contatti con alcool in maniera molto accurata
  3. Non dimenticarti mai di controllare la polarità della tua striscia Led. Potrà esserti di aiuto guardare attentamente la tua strip perchè potresti trovarci indicato il segno + (corrispondente alla polarità positiva) ed il meno (la negativa).
  4. Stagna i cavetti ed i contatti della tua striscia
  5. Stagna il cavetto con il contatto elettrico
  6. Collega i cavetti al tuo driver o alimentatore ricordandoti di farlo a freddo. Cosa vuol dire? Fallo sempre con l’alimentatore spento. Se ti dimenticherai questo passaggio rischi di rovinare qualche chip.

Cosa altro potrebbe succedere? Potresti avere la necessità di unire due strisce Led ed ottenere una dimensione o una forma originale. Come devi fare? Segui i punti 1 e 2 che ti ho scritto sopra e fai combaciare le polarità accuratamente. Non sai stagnare? Beh… non posso fare tutto io, non pensi? Scherzo naturalmente. Vedrai che con un poco di pratica non sarà dificile. Buon lavoro!

14 commenti
  1. Ciao,
    Dovrei realizzare una striscia led di circa 10,90m per una illuminazione di una cornice led di un bagno, i led scelti dovrebbero essere dei 5050 bianchi. Riesco ad alimentare tutto solo con un alimentatore? Ho molto calo di lluminosità o varia tanto il colore? Grazie in anticipo

    1. Ciao Emilio,
      10m non sono pochi. Su delle dimensioni di questo genere un pò di dispersione l’avrai sicuramente. Opta per una temperatura più calda cosi da mascherare meglio, oppure inserisci due alimentatori almeno.
      Andrea

  2. Ciao
    Se devo realizzare una situazione simile.. 12 Mt.circala strisca posso alimentarla dalle due teste con lo stesso alimentatore in maniera che elimino la caduta di tensione e che abbia la stessa luminosità su tutta la lunghezzaformando un anello. . Grazie

  3. buonasera,
    ho una strip 5 mt/300 led 5050 RGB, e non voglio collegare anche il controller, posso collegarla uguale alla 12 volt?
    grazie

  4. Ciao,
    innanzitutto complimenti per il tuo blog, è molto interessante.
    Vorrei usare delle strisce led per aggiungere luminosità alla mia cucina che è sempre un po’ troppo buia sia per il lavoro che quando si è seduti a tavola.
    Ho trovato delle striscie led molto luminose, basate su led 5630 con 60 Led/metro, 35 lumen per led e vorrei usarle per aumentare la luminosità dell’ambiente.
    Ho pensato di metterle sopra ai pensili in modo che proiettino la luce verso il soffitto e di riflesso illumini tutto l’ambiente.
    La prima domanda che ti pongo è se questa può essere una buona soluzione oppure mi suggerisci un modo diverso?
    La seconda invece riguarda l’installazione. Si possono attaccare direttamente sui pensili o vanno necessariamente usati dei profili in alluminio?
    Grazie

    1. Ciao Giovanni,
      direi che la tua situazione sicuramente migliorerà l’illuminazione generale. Avrei optato per una stripled a luce dinamica ma direi che tutto sommato va bene anche cosi.
      L’uso dei profili Led garantisce un’ottima presa della parte adesiva ed una migliore manutenzione. Un consiglio? Inclina leggeramente verso il centro stanza la strip, altrimenti la luce si concentrerà sulla linea verticale.
      Grazie per avermi scritto e continua a seguirmi…
      Andrea

  5. Salve. Dovrei illuminare un cartello pubblicitario. Di metri 6*3. A led. Cosa mi consiglia .?

    1. Ciao Vincenzo. Tutto dipende da come vuoi illuminare il tuo cartello pubblicitario. Vuoi valorizzare un logo o la tua infografica? Devi illuminare una scritta valorizzando lettera per lettera. Ci sono molti modi per illuminare un cartello pubblicitario. Fammi sapere.

  6. Ciao. Vorrei solo chiederti una piccola delucidazione. Su tanti altri siti che ho letto, si dichiara che le strisce led vanno alimentate in tensione continua (CV) mentre le lampade a led vanno alimentate in corrente continua (CC). Come mai tu dici che le strisce si alimentano in CC ?

  7. Ciao. A proposito della delucidazione tra CC e CV che ti chiedevo, mi sono già risposto da solo leggendo bene vari post. Ho confuso il significato della “C”: non significa “continua”, ma “costante”. Quindi dici bene quando affermi che TUTTI i led vanno alimentati in corrente continua, ottenuta da un opportuno led driver collegato alla 220V alternata.
    CC in verità stà per corrente costante, mentre CV stà per tensione/voltaggio costante.
    Grazie. Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo Precedente
Agena 180 di B-Light

Recensione Agena 180 segnapasso led da incasso

Articolo Successivo
Interruttore luce

Ti spiego perchè una lampada di design cambia un’intera stanza

Articoli Collegati
Total
0
Condiviso
Scrivimi
Posso aiutarti?
Ciao 👋
Sono contento che hai visitato il mio blog. Posso aiutarti in qualche modo?