Scopri con me le differenze sostanziali fra i vari Led SMD presenti sul mercato per capire come acquistare quello giusto senza sorprese.

Cosa sono i led SMD? Questa è proprio una bella domanda, soprattutto se pensi che la maggior parte dei prodotti con illuminazione a Led ne sono forniti. Per questa ragione ho pensato di scrivere un articolo che spiegasse in modo semplice le differenze fra i principali led SMD presenti sul mercato.

Ti spiegherò le differenze principali fra i led SMD 2835, 3014 e 3528, spiegandoti le loro caratteristiche illuminotecniche e soprattutto quale scegliere prima di acquistare una lampada o un prodotto a Led.

Cos’è un led SMD e come servirsene

Devi sapere che la scritta SMD è l’acronimo indicante la parola Surface-Mount-Device. Indica alcuni componenti elettronici che vengono assemblati su un circuito stampato solo da un lato. Questi componenti vengono saldati direttamente sul circuito elettrico per poter poi emettere luce.

Questa caratteristica di installazione viene descritta con un ulteriore acronimo, SMT. Questa sigla indica proprio il tipo di montaggio del chip led, Surface Mount Technology. Un tipo di installazione come questa, è molto veloce e riduce sensibilmente la grandezza dei componenti necessari. Dovendo forare il circuito, si ottimizzano i costi e si riducono gli sprechi di denaro.

Quali sono i vantaggi nell’uso di un led SMD?

Usare un led SMD ti permette alcuni vantaggi che non sono tracurabili. Qui di seguito te ne elenco alcuni:

  • un miglioramento dei processi di installazione dei chip led con conseguente riduzione di tempi e denaro;
  • ridotte dimensioni dei componenti elettrici e dei circuiti stampati che vengono utilizzati;
  • si può utilizzare entrambe le facce del circuito stampato, avendo cosi una superficie su cui lavorare molto più ampia;
  • grazie ai led SMD si possono ridurre al minimo gli scarti di materiale e la quantità di fori necessari per il circuito.

Cosa significa avere tutta questa serie di vantaggi? i led SMD ti permettono di avere un processo di installazione molto veloce e costi ridotti. I led SMD rappresentano davvero un’innovazione in termini elettrici.

Adesso hai compreso di cosa stiamo parlando. Con i led SMD avrai a disposizione dei diodi luminosi installati su un circuito elettrico stampato su entrambe le facce senza problemi.

Le caratteristiche dei diversi tipi di SMD LED

I vantaggi che vi ho sopra elencato hanno naturalmente influenzato il mercato. I produttori si sono infatti organizzati per offrire più risposte possibili all’enorme richiesta fatta dal mercato stesso. Negli utlimi anni sono stati inseriti sul mercato tantissimi diversi SMD LED, ognuno dei quali, con una caratteristica diversa.

Ciascun SMD LED è composto da un rettangolo (CHIP) che cambia sia per dimensioni che per flusso luminoso. Qui di seguito ho preparato una tabella che riesce a spiegarvi le diverse caratteristiche.

Caratteristiche dei LED SMD
Modello Lunghezza
(mm)
Larghezza
(mm)
Flusso luminoso
(lm)
Consumo
(W)
SMD LED 2835 2,8 3,5 22-24 0,2
SMD LED 3014 3,0 1,4 10-12 0,1
SMD LED 3020 3,0 2,0 10-12 0,12
SMD LED 3030 3,0 3,0 61-85 0,63
SMD LED 3528 3,5 2,8 6-7 0,062
SMD LED 5050 5,0 5,0 16-22 0,24
SMD LED 5630 5,6 3,0 54-56 0,5
SMD LED 5730 5,7 3,0 47-56 0,5

Comparazione tecnica dei tre tipi di SMD LED

Comparazione LED 3528/3014=2835
Modello Dimensioni
(mm)
Tipi di
emissione
Area emissione
(mm)
Angolo emissione
(°)
SMD LED 3528 35×2,8×1,9 Luce puntiforme 4,5 90
SMD LED 3014 3,0 Luce laterale 3,64 90
SMD LED 2835 3,0 Luce laterale 9,18 120

Se osservate bene queste tabelle, avrete notato che il numero del modello di un SMD LED si riferisce proprio alla dimensione in decimi di millimetro del Led stesso. Un SMD LED 2835 avrà le dimensioni di 2.8×3.5 millimetri.

I più utilizzati in commercio sono i 3528 ed i 5050 ma si stanno imponendo sempre di più i 2835, i 3014 ed i 5730. Credo sia utile fare una disamina dei vari chip Led cosi da avere un’idea delle loro caratteristiche principali.

I vari tipi di chip SMD LED sul mercato

3528: è un tipo di led vecchio e con una potenza di emissione luminosa veramente bassa e tipica delle decorazioni natalizie. Si tratta di una soluzione da evitare quando pensi di dover illuminare con strisce a Led. Gli SMD LED 3528 puoi trovarli sul mercato in tante varianti di colore ed un rapporto di circa 60/120 led per metro. La potenza relativa è di circa 200lm ogni metro.

5050: questo tipo di SMD LED è oramai considerato vecchio pur se è molto facile trovarlo da acquistare. Si tratta di un chip abbastanza efficiente ma privo di un dissipatore. Questo basterebbe a sconsigliarti di acquistarlo. Senza un dissipatore che si rispetti il chip SMD potrebbe surriscaldarsi e rovinarsi con facilità. Questo tipo di chip è disponibile anche con la tecnologia RGB, quella che ti permette di cambiare colore ed una potenza di circa 600lm ogni metro, con un arrobimento in termini di potenza di 11w ogni metro approsimativamente.

5630, 5730: questi sono gli SMD più attuati e forniscono una potenza superiore agli altri. Li puoi trovare in tante varianti diverse. Spesso potrebbe capitare di trovarli con alcune manomissioni da parte da chi li produce. Mi è capitato infatti di scoprire che ne era stata diminuita la resistenza di carico. Con questo trucco veniva fatta passare una corrente maggiore per ottenere una luminosità maggiore in maniera artificiale. Il risultato? I chip led spesso durano di meno. La loro potenza oscilla fra i 1200lm ed i 1500lm ogni metro. Il loro assorbimento elettrico, invece, si attesta attorno ai 14w ogni metro.

7020, 8020, 8520: sono chip Led SMD molto luminosi e vengono spesso impiegati sulle strisce metalliche non flessibili da minimo 50cm. Il fatto che vengano installati su una struttura che non si flette non permette che il calore si dissipi correttamente e questo, come avrai oramai imparato, riduce tantissimo la durata del prodtto. La potenza di questi SMD LED è di circa 4000lm ogni metro per un assorbimento in termini di potenza di 50w ogni metro circa.

2835, 3014: i miei preferiti. Perchè? Semplicemente perchè sono dotati dell’essenziale dissipatore per il calore. Puoi trovarli su strip led che hanno dai 60 led ogni metro fino anche a 120 led/m. Il costo di questi chip led non è basso ma le prestazioni sono ottimali e questa è la ragione per la quale è facile trovarne di diversi produttori. Il modello 2835 può raggiungere gli 800lm o 1600lm ogni metro per un assorbimento in termini di potenza di 6w o 12w al metro massimo.

3020: un chip Led nuovo e con potenze disponibili sul mercato variabili. Sono usati solitamente su strisce con un uscita da 6-7 lm/led e usati su strisce da 60/120 led/mt. La loro potenza va da 600/800 lm/mt e un assorbimento da 5/10 w/mt circa.

Adesso hai una serie di dati che possono esserti veramente utili nel tuo prossimo acquisto di chip Led di diversa realizzazione. Leggere queste tabelle non significa avere svelato tutti i segreti di questa tecnologia ma ti aiuterà senza dubbio a districarti meglio nelle decine e decine di prodotti che puoi trovare sul mercato.

L’impiego principale degli SMD LED nell’illuminazione

Questo tipo di chip Led è sempre impiegato insieme ad altri chip per comporre la fonte luminosa di molte soluzioni luminose. Eccone alcune:

  • Strip led;
  • Tubi led;
  • Pannelli led;
  • Faretti e spot led;
  • Moduli led.

Questo elenco non è completo ma ti indica dove è più facile trovare questi tipi di chip Led.

Quali sono i principali produttori di SMD LED

Produrre i Led non è un’affare economico e per questo i produttori sono spesso multinazionali molto importanti che si possono permettere l’immissione sul mercato di diverse tipologie di chip e di lavorare continuamente sul loro sviluppo. I principali sono:

  • Philips
  • Epistar
  • Osram
  • Samsung
  • Nichia
  • Kulim

Quale scegliere? Sicuramente ti sarà venuta questa domanda sull’argomento e per questo ti invito a sfruttare il mio blog per inviarmi domande, dubbi o richieste sui chip Led. Invia la tua domanda sfruttando il form dei commenti.