Con il supporto bluetooth le lampadine Philips Hue si rinnovano completamente.

Finalmente ci siamo arrivati e le lampadine Philips Hue saranno utilizzabili anche senza la presenza del loro famoso Bridge Hue. Questo nuovo upgrade presente sulle nuove lampadine Hue le doterà di bluetooth che eliminierà la necessità del Bridge Hue oggi indispensabile.

Molti in questi ultimi anni si sono chiesti se prima o poi Philips avrebbe fatto il grande passo verso il controllo indipendente delle sue sorgenti Hue senza dovere per forza collegare il loro Bridge ad un router wireless. Oggi questo sembra possibile!

Controllare le lampadine Hue via bluetooth è possibile

Fino ad oggi, tutte le lampadine Hue erano gestite grazie al protocollo wireless Zigbee presente su ognuno dei prodotti Philips. Il Bridge Hue era l’unico dispositivo in grado di mettere in comunicazione le sorgenti con il tuo smartphone. Sembra invece che qualcosa sia cambiato ed in meglio.

La Philips ha annunciato che presto, probabilmente in autunno e sul mercato americano, introdurrà nuove lampadine che avranno il supporto bluetooth integrato che permetterà la gestione delle stesse sorgenti direttamente dallo smartphone senza intermediari.

Cosa porterà l’upgrade sui prodotti Philips Hue?

Innanzitutto ci tengo a dirvi che anche in Europa arriveranno queste sorgenti ma solo dopo l’America e sicuramente farà fare un passo molto in avanti al sistema di illuminazione Smart della Hue. Ancora una volta saranno gli altri a dover inseguire e mi piacerebbe poter verificare di persona se tutta la fantastica gesione del sistema rimarrà inalterata.

I rumors dicono che tutto rimarrà invariato e questo significherà davvero tanti cablaggi risparmiati e sicuramente ceintinaia di trasformazioni smart inivisibili su tantissime lampade di design o progetti di illuminazione a controllo wireless. Ben fatto!!!